Skip to content
Close
Hit enter to search or ESC to close

Estate in Sila : 10 cose da fare ad Agosto

Estate in Sila:

Estate in Sila, la mia estate quest’anno è differente.

Da siciliana  non rinuncio al mare certo, ma ho deciso anche di staccare la spina e godere di pace ed aria fresca.

Quella pace che ritrovo ogni volta che torno in Sila, il mio angolo di paradiso tra le montagne.

Torno dopo mesi nel mio posto felice, nel mio posto del cuore, quello che all’improvviso è capitato ed ha travolto la mia vita.

Il mio posto felice, quello dove mi rilasso totalmente e mi lascio alle spalle la città ed i pensieri di ogni giorno.

Cosí sono diventanta da #sealover a #mountaingirl ed ho scoperto quanto la montagna rigeneri l’anima.

La mia prima volta qui in piena estate, precisamente in agosto.

Ero già stata lo scorso anno in estate in Sila a giugno, e mi era piaciuta tantissimo.

Cosa fare in Sila in estate:

Estate in Sila vuol dire montagna, giornate al lago, passeggiate nel bosco, aria fresca e buon cibo.

Ecco cosa dovete assolutamente fare in sila in estate.

1- Giro con il battello al lago Arvo

Durante la stagione estiva è possibile fare  il giro in battello (super silenzioso ed eco-friendly) sul famoso lago Arvo a Lorica, a pochi km da Camigliatello.

Godrete di un panorama unico scoprendo il lago non solo dalla riva.

Per i più sportivi in estate c’è anche la possibilità di fare il pedalò e la canoa sul lago, consigliato per godere meglio del paesaggio, ma sicuramente c’è da faticare un pò di più.

Io ho deciso di fare sia il battello che il pedalò per godermi nel primo momento la fotografia e durante il secondo del paesaggio più incontaminato.

La prossima volta proverò sicuramente la canoa.

2- Escursione ai I giganti della Sila

Assolutamente da fare la passeggiata nel bosco in località Croce di Magara, ai Giganti della Sila, pini ultracentenari (alcuni superano i 300 anni di età)  di dimensioni maestose, di sicuro gli alberi piú grandi che abbia mai visto!

Pensate che i tronchi possono innalzarsi fino a 45 metri di altezza e avere un diametro alla base di circa due metri, tanto da essere paragonati alle sequoie nordamericane (che però raggiungono dimensioni quasi doppie )

Il percorso dei giganti della Sila è molto semplice e suggestivo, ve lo consiglio davvero.Aspettavo la bella stagione per farlo ma non vi nego che avrei voluto farlo anche con la neve.

 

 

3- Pomeriggio al Lago Cecita e visita al museo:

Il lago Cecita è il più vicino a Camigliatello, diverso dal lago di Lorica ma altrettanto bello.

Si può percorrere in macchina costeggiandolo ma vi anche consiglio di scendere sulla sfonda presso la località Cupone (qui troverete anche il Museo della Biodiversità  ed un camping con zona picnic per passare una giornata di puro relax  immersi nel bosco) e godervi il tramonto magari in compagnia di simpatiche mucche che pascolano.

 

4- Gita fuoriporta  a San Giovanni in fiore:

Sila non è solo montagna, ed una visita ai paesini vicini ci sta anche in estate.

Questa volta ho scelto San Giovanni in Fiore, un paese immerso nella natura ricco di cultura e bellezze storiche come l’abbazia florense.

Perchè la Sila non è solo natura.

Ho trovato il mio angolino vintage nel cuore di san giovanni in fiore
Amore infinito per l’antico, il vecchio, i lconsumato.

In fondo gli oggetti sono un pó come le persone, piú invecchiano, piú soffrono e si consumano, piú si arricchiscono, piú sono affascinanti, piú diventano speciali…?

Siamo libri vuoti da riempire di storia…

5- Camigliatello e Chiesa di San Lorenzo

A pochi km da Camigliatello, un’altra tappa da vedere, zona super turistica famosissima per gli hotel ed i ristoranti lungo la strada, ho scoperto una chicca da vedere assolutamente sul lago Cecita zona Campo San Lorenzo : è la chiesetta di San Lorenzo, e se se siete in zona durante la notte di San Lorenzo non perdetevi la messa serale.

Un punto bellissimo dove ammirare le stelle cadenti il 10 Agosto e non solo.

Sul lago Cecita troverete anche bellissime ed infinite distese di campi di fiori di patata, le patate silane, le più buone in assoluto che vi consiglio assolutamente di mangiare, qui le fanno in padella e sono famosissime: le patate mpacchiuse, antipasto e contorno d’obbligo in Sila.

6- Mangiare all’aperto

In estate la cosa più bella da fare in Sila è poter mangiare all’aperto, magari con il maglioncino si , perchè le temperature all’ombra sono  basse, dipende dalle giornate certo, alcuni giorni c’è anche abbastanza caldo.

Ma mangiare all’aperto per me è stata un’emozione bellissima.

Ovviamente non possono mancare formaggi silani, marmellatine, funghi ed antipasti di verdure, buon vino Cirò, patate mpacchiuse e carne di podolica, presidio calabrese slow food.

7- Perdersi fra i tanti campi di fiori

L’estate in Sila è anche natura, il verde che rinasce dalla neve del gelido inverno, le margherite, i papeveri, che colorano i campi immensi e meravigliosi del Parco Nazionale della Sila.

 

8- Passeggiata al tramonto al Lago Ampollino

Dopo la passeggiata a San giovanni in fiore vi consiglio di visitare il vicino Lago Ampollino, un lago artificiale in prossimità del famoso Villaggio Palumbo, località turistica della Sila.

 

9- Notte stellata al rifugio la Pagliara

Un’esperienza incredibile è sicuramente quella di salire verso i rifugi la notte e godere di un panorama astrale pazzesco.

La visibilità in montagna per l’assenza di luci infatti è ottima.

 

10- Passeggiata a cavallo

Come sapete amo i cavalli ed ogni volta che torno in Sila mi riservo un pomeriggio per fare un giro nella natura in sella a queste meraviglie.

L’ultimo ricordo a cavallo risale alla passeggiata tra i boschi innevati in inverno ( qui trovate qualcosa sull’inverno in Sila ) nevicava tantissimo ed è stata un’esperienza unica.

Da fare assolutamente anche in estate, il maneggio che ho provato è quello a Croce di Magara, proprio a due passi da i Giganti della Sila, dove si passa durante il percorso.

Mountain’s calling

Estate in Sila è questo e molto altro, scopriamolo insieme durante il prossimo viaggio, perchè in sila c’è sempre qualcosa da scoprire.

Quando la montagna chiama noi rispondiamo, e non vediamo l’ora di tornare.

Ci vediamo il prossimo mese.

A presto mia cara Sila.

Alla prossima avventura in montagna.

Se siete curiosi date un occhio anche all’ultimo post sulla Sila in autunno qui.

Se cercate consigli su dove mangiare ed alloggiare leggete invece qui.

A presto sognatori.

Love, Giada.

 

 

Facebook Comments

Commenta con il tuo account Facebook

commenti

Categorized: Italy, Sila