Skip to content
Close
Hit enter to search or ESC to close

Amsterdam: il Nord europa che amo.

Amsterdam: il primo racconto della città olandese che mi ha fatto innamorare.

Amsterdam mi hai fatto innamorare.

Si sa, ogni viaggio è un nuovo amore, ogni destinazione è un nuovo amante.

La mia concezione del viaggio è proprio questa: sono molto fedele nella vita negli affetti, ma molto infedele nel viaggio.

Mi innamoro facilmente, perdo la testa subito, appena metto piede in un nuovo posto, appena scopro qualcosa di diverso.

Ma ammetto che poi tornata a casa ogni destinazione mi lascia qualcosa, alcune ancora le sogno nostalgica, alcune non vedo l’ora di ritornare, altre le ricordo con affetto ma non ci ritornerei l’indomani.

Un pò come nelle relazioni no?

Ecco Amsterdam è stata una di quelle relazioni strane ma bellissime.

L’aspettativa era altissima ed è stata confermata, anche se i difetti come in ogni luogo, li ho trovati lo stesso, ma ci sta, ed è anche giusto, la perfezione è noia, ed io sinceramente mi annoio facilmente.

Ho trovato ad Amsterdam una cultura troppo cosmopolita, una lentezza e calma difficile da vivere per una frenetica come me, uno stile di vita molto diverso dal nostro, ma non per questo sbagliato, anzi invidio molto la loro concezione di vita e lavoro.

Però io non vivrei mai in una città così, bella si ma un pò fredda, e non solo per i gradi.

Però qui ci ritornerei mille volte, perchè Amsterdam ha sempre qualcosa da darti.

E fotograficamente parlando è una meraviglia.

Vi dico sempre che non riuscirei a vivere lontano dalla Sicilia, che fondamentalmente mi dà tutto, ma dall’altra parte cerco di scappare più che posso da questa perfezione per scoprire cosa c’è li fuori.

Tornando alla città olandese per eccellenza, Amsterdam, il primo impatto devo dire è stato forte: pioveva a dirotto e a stento riuscivo a camminare con ombrello e trolley ma appena ho alzato lo sguardo anche se la nebbia e il buio non rendevano facile la vista mi sono sentita come una bambina al parco giochi.

Non vedevo l’ora malgrado la pioggia di uscire fuori la mia reflex ed iniziare a immortalare quei palazzi strani e meravigliosi.

Amsterdam è praticamente una città perfetta con case imperfette, tutte diverse, tutte storte, tutte bellissime, quasi surreali.

Magiche per quanto finte sembrino, possenti e con finestre enormi che lasciano intravedere le bellissime case olandesi.

Sarei stata ore e ore a fissare quelle finestre.

Fortunatamente il tempo è ballerino ad Amsterdam, un pò piove, un pò grandina, un pò nevica

( meraviglia ) ma a volte esce anche il sole da quelle nuvole.

Così ho avuto l’onore di vedere la città sia tra freddo gelo e pioggia, mentre nevicava, ed anche con il sole, chiamiamolo così. Assurdo eh?

Mi sono persa tra i vicoli ed i canali di Amsterdam, sono entrata nei coffee shop, ho fatto un giro notturno nel quartiere red lights, mi sono incantata tra i ponti ho mangiato pancakes, patatine fritte per strada ( e quante patatine fritte, la bontà) fatto un giro con il battello per la città, ho comprato tulipani, ho corso sotto la neve e la pioggia, ho riso con i miei amici e ho cercato di fare foto in tutte le condizioni meteo.

Sono stati giorni brevi ma intensi, che rivivrei altre mille volte, e sicuramente la prossima volta ad Amsterdam sarà in primavera, perchè in quel periodo la città si colorerà di magia.

Vi consiglio quindi di visitarla a Marzo, ma ammetto che visitarla in inverno fa un certo effetto.

A me ha fatto innamorare così, pensate in primavera!

 

 

Guarda cosa fare di più in città qui

Scopri le mie città europee preferite:

Scopri anche  Bergen e Alesund in Norvegia.

 

Facebook Comments

Commenta con il tuo account Facebook

commenti

Categorized: Europe, Travels